L’importanza di una corretta alimentazione e dell’equilibrio acido-base per la nostra salute

Il nostro organismo, per poter funzionare correttamente, ha bisogno continuamente di energia.

Attraverso i processi metabolici gli alimenti, costituiti principalmente da acqua, carboidrati o zuccheri, proteine e grassi, sono trasformati dal nostro corpo in sostanze più semplici con contemporanea produzione di energia.

Questo metabolismo energetico genera però anche delle scorie che devono essere eliminate e non accumulate!

L’eliminazione delle scorie può seguire diverse vie e coinvolgere l’intestino, i reni, il fegato, la pelle o i polmoni.

Molte delle scorie sono acide e l’organismo deve neutralizzarle prima di eliminarle con un sistema di equilibrio acido-base molto importante per la salute di tutti i nostri organi.

Come sono eliminate le scorie metaboliche nel nostro organismo?

In condizioni di salute l’organismo è in grado naturalmente di neutralizzare ed eliminare tutte le scorie prodotte.

Le scorie transitano dalle cellule al tessuto connettivo e da qui al sangue che ha il compito di “trasportarle” dove potranno essere eliminate.

Il tessuto connettivo svolge quindi un azione fondamentale di collegamento fra le cellule degli organi e il sangue.

A causa di una eccessiva produzione di scorie acide può accadere che nella matrice del tessuto connettivo rimanga un accumulo di queste sostanze.

Le conseguenze non sono per forza gravi ma se questa condizione di acidosi permane troppo a lungo possono instaurarsi problemi, a volte anche seri.

Quali sono i principali sintomi dell’acidosi?

I sintomi associati ad uno stato di “acidosi” metabolica sono numerosi, ne riportiamo di seguito solo alcuni:

  • Cefalea;

  • Alterazione del ritmo sonno-veglia;

  • Infiammazioni;

  • Afte e alitosi;

  • Crampi e dolori muscolari e articolari;

  • Stanchezza;

  • Stress;

Talvolta, quando non si sta bene, si cerca di curare il sintomo, senza pensare che anche mettere in discussione il proprio stile di vita e le proprie abitudini alimentari potrebbe essere il primo passo per stare meglio!

Quali sono le cause dell’acidosi?

Lo stato di acidosi può essere causato da più fattori.

A parte i casi dovuti a stati patologici, dovuti quindi ad un errato funzionamento degli organi ed apparati, l’acidosi può essere anche semplicemente causata da cattive abitudini e da stili di vita scorretti, quali:

un’alimentazione scorretta o poco equilibrata ( ad esempio quantità eccessive e sbilanciate degli alimenti, troppa carne, formaggi, caffè, troppi alimenti industriali, raffinati e trattati e un ridotto consumo di verdura e di prodotti integrali)

uno stile di vita errato, fumo, alcol e una vita sedentaria e sempre in ambienti chiusi

bere poca acqua : l’apporto insufficiente di liquidi rende meno efficace l’eliminazione delle scorie attraverso i reni e la pelle (sudorazione).

Cosa fare?

Occorre saper riconoscere i sintomi per rimuovere le cause partendo dalla consapevolezza che spesso i fattori determinanti l’acidosi sono da ricercarsi nello stile di vita e nelle abitudini alimentari.

Presso il nostro Poliambulatorio e Centro Riabilitativo di Ponte Taro in provincia di Parma è possibile usufruire di una equipe di professionisti che possono aiutarvi a valutare il vostro stato di salute nei suoi differenti aspetti, partendo dai vostri sintomi, ma con un approccio multidisciplinare, che non si fermi quindi solo agli aspetti clinici ma che integri le valutazioni medico specialistiche e riabilitative con la valutazione nutrizionale, un corretto stile di vita dinamico e un buono stato psicosociale.

 

Ma anche la fisioterapia può aiutare!

Attraverso l’uso di una particolare tecnica di massaggio, il “linfodrenaggio”, è possibile favorire, il drenaggio dei liquidi e con essi anche l’eliminazione delle scorie diminuendo lo stato di acidosi!

Il linfodrenaggio è un massaggio utile per drenare i liquidi, le scorie e le tossine accumulati nel tessuto connettivo, e migliorare gli scambi metabolici. Ha inoltre un effetto estetico in quanto provoca l’effetto di svuotamento del tessuto.

Ecco che chi desidera perdere peso e massa grassa potrebbe integrare una dieta ipocalorica e i consigli di un nutrizionista sulla corretta alimentazione e sul corretto stile di vita con un percorso fisioterapico linfodrenante che faciliterà l’eliminazione dei liquidi in eccesso, riattivando  il metabolismo cellulare e stimolando il micro circolo con un effetto di riduzione del gonfiore.

Mercoledì 18 Marzo a partire dalle ore 20 presso il Poliambulatorio e Centro Riabilitativo FKTherapy di Ponte Taro di Noceto, in provincia di Parma, la nostra nutrizionista e una nostra fisioterapista terranno una serata gratuita di approfondimento dal titolo:

“Cibo e Corpo: mangiare per stare meglio”.

Se sei interessato a partecipare scrivici o CHIAMACI!